Primo dicembre tutto l’anno!


Primo dicembre tutto l’anno – di Giuseppe Rutigliano

mainardi
Anche quest’anno il primo dicembre tutti noi siamo chiamati a celebrare la Giornata mondiale contro l’AIDS, giornata che dal lontano 1987 si tiene ogni anno in tutto il mondo. Il primo dicembre è una data di grande valore perché se da un lato serve a commemorare tutte le vittime dell’AIDS, dall’altro lato ci ricorda come sia importante, oggi più che mai, continuare a combattere il virus dell’HIV, visto anche l’incremento di nuovi casi di trasmissione del virus, anche qui in Italia. Una giornata che ci ricorda che tutti e tutte siamo chiamati a fermare la trasmissione del virus, non solo il mondo della ricerca e della medicina, ma anche i singoli cittadini e le singole cittadine possono e devono fare qualcosa. Un giorno che serve a richiamare alla memoria come l’AIDS va combattuta ogni singolo giorno da tutti noi, un giorno pregno di significato che serve a ricordare a tutti noi, associazioni, attiviste e attivisti, e ogni singola persona come debba essere imprescindibile l’impegno quotidiano alla lotta all’AIDS, un impegno che deve essere costante, incessante e persistente.

Oggi, grazie alle scoperte scientifiche e alle terapie disponibili, una persona sieropositiva può condurre la propria vita serenamente, può continuare ad avere una vita lavorativa, relazionale, sentimentale e anche sessuale come le altre, e per questo è importante informarsi sul proprio stato sierologico, facendo il test, che ricordiamo essere gratuito e anonimo. Fare il test fa la differenza. D’altro canto è importante  prendere come sana abitudine l’uso di materiale safer sex quali sono preservativo, lubrificante, dental dam e femidom, affinchè tutti e tutte possiamo avere una vita sessuale serena. Il preservativo e il lubrificante sono al momento l’unica via sicura per evitare spiacevoli infezioni oltre l’HIV, come l’HCV, la sifilide e le altre IST (infezioni sessualmente trasmissibili), essi sono strumenti facilmente reperibili da tutti e da tutte anche a costi contenuti. Basta veramente poco. Infine ricordiamo che tutti e tutte noi siamo responsabili per la nostra salute e abbiamo il dovere oltre che il diritto a proteggerci: sì perché si tratta di un diritto che nessuno può toglierci quello di proteggerci dall’HIV come è un diritto quello di informarsi sul proprio stato di salute

Condomix per Cassero Salute